Get a site

Favola celiaca

C’era una volta, cari bambini, un celiaco.
Questo celiaco viveva in un paesino della Liguria, chiamato Carcare. A Carcare abitavano cinquemilasettecento persone. Eppure l’unico celiaco era lui.
Il povero celiaco si sentiva solo. Solo soletto andava a prendersi i prodotti in farmacia. Solo soletto si cucinava il suo pasto. E solo soletto mangiava il suo cibo senza glutine diverso da quello degli altri.

Così un giorno, mentre triste triste piangeva per la propria celiachitudine, gli apparvero diciassette fatine. Le fatine si chiamavano Menardo, Brizzolara, Bonassi, Marchetti, Dante, Pistone, Marenco, Rabellino, Buscaglia, Scarso, Murialdo, Venturino, Marino, Descalzi, Minetti, Bagnasco e Pesce.

Le fatine dissero al celiaco: “Perché piangi?”
Il celiaco: “Piango perché mi sento solo. Non ci sono altri celiaci qua.”
Le fatine allora gli dissero: “Non piangere. Vedrai che non sei solo.”
Il celiaco non ci credeva e continuava a piangere sconsolato.

Le fatine allora reclutarono milledue abitanti del paese di Carcare, ragazzi e anziani, dai 13 ai 90 anni, e fecero a tutti l’analisi degli anticorpi per la celiachia.
Tredici risultarono positivi. Dieci di loro accettarono di fare la biopsia intestinale.
E, magicamente, nonostante non avessero i sintomi classici, tutti e dieci risultarono celiaci.

Il nostro celiaco solitario non poteva crederci. Era troppo contento di poter condividere la propria celiachia con qualcuno! Andare insieme in farmacia! Cucinare e mangiare insieme le stesse cose!
I dieci nuovi celiaci all’inizio la presero così così, ma poi si abituarono.
E vissero tutti felici e contenti.

E questa non è una favola, ma una storia vera.
(Fonte: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17101572 )

La vostra
Maria Paola

7 Replies to “Favola celiaca”

  1. Ciao cara Marany,
    giusto! Diffondete il verbo celiaco.
    Maria Paola

  2. in effetti io mi sento un po’ profetessa 😉 però ci sono tanti increduli, che proprio non vogliono sentire!!

  3. Se poi si diffonde il verbo con l’ilarità di Mariapaola, il risultato è assicurato! 😉

  4. Grazie, cara Marina!
    Appena posso riprendo a scrivere nel blog.
    Intanto buone vacanze a tutti!
    Maria Paola

  5. Ciao!ho scoperto per caso il tuo blog..e lo trovo molto interessante!Io e le mie coinquiline teniamo un blog di cucina senza glutine..se vuoi passa a trovarci!Non sono io quella celiaca, ma una mia cara amica con cui andrò qualche giorno in giorno per Praga, Vienna, Bratislava. Ho letto che hai vissuto a Praga e ho appuntato i tuoi interessanti consigli sui locali senza glutine. Ti lascio la mia mail..se potrai aiutarmi con qualche altra chicca te ne sarò grata!Ci leggiamo presto!

    skiumapuff ‘at’ hotmail.it

  6. Ciao Federica,
    mi ha fatto molto piacere il tuo commento. Ho visto anche il vostro blog: molto carino! È bello che tu ti dedichi tanto alla tua amica celiaca.
    Abito a Praga tutt’ora. Ci sono diversi locali senza glutine dove si mangia bene. Nel mio blog non ne ho ancora parlato. Ora ti scrivo in privato, così ti dico.
    Ciao
    Maria Paola

Comments are closed.