A Monaco di Baviera: lo zio Angelo e la parrucchiera

Carissimi,
non sia mai che io me ne rimanga due giorni nello stesso posto!
Un giorno e mezzo dopo che ero tornata dal Belgio, sono ripartita per Monaco di Baviera.
Stavolta però non si trattava di un viaggio di lavoro. Non potevo crederci! Infatti sono andata a Monaco, la mia ex-residenza, per il fine settimana.
Avevo deciso di rimanere apposta sino al martedi’ per assistere al concerto di zio Angelo.

Come sarebbe a dire “chi caspita è zio Angelo?”
Ma è famosissimo! Inoltre basta guardarlo per capire che è mio zio.
Se non avete ancora indovinato, guardate qui:

Zio Angelo è un grande! Quando ha cantato questa canzone, tutto il pubblico era in visibilio. E guardate qua nel video come saltella con tutti i capelli: uno spettacolo.

Passiamo ora alle informazioni piu’ “tecniche”. Se guardate negli archivi del forum celiachia, trovate parecchie informazioni che avevo postato sul senza glutine a Monaco di Baviera.
Ci sono anche alcune novita’. Innanzitutto una cartina su google maps che indica tutti i posti che offrono senza glutine a Monaco.
Si tratta principalmente di posti consigliati dagli utenti del forum celiachia tedesco.
Cliccando sui punti indicati sulla mappa compare il link alla pagina del forum relativa. Potete tradurla dal tedesco con Google Translate Tools.
A Monaco sono stata alla Gasthof Obermaier, che fa piatti tipici bavaresi senza glutine. Prima avevano solamente la cotoletta impanata e poche altre cosette, ora hanno ampliato parecchio il menu senza glutine. Ho potuto prendere per la prima volta gli Spätzle. Francamente non so se consigliarvi questo locale, perchè è piuttosto fuori, lontano dalle rotte turistiche, inoltre il cibo non era male, ma non eccezionale. Tuttavia il menu senza glutine ora è vastissimo ed io ne ho provato solo una minima parte. Insomma, se passate dalle parti del quartiere di Trudering, vale la pena, altrimenti non andrei apposta.

Per la pizza, vi consiglio di andare da Pizzesco. Io ci vado sempre quando sono a Monaco in visita. È molto frequentato da italiani. Per i non-celiaci c’è la pizza al metro, per noi celiaci invece la pizza tonda. Sia secondo me, che secondo la mia collega celiaca di Monaco, nella classifica delle pizze senza glutine monachesi quella di Pizzesco è la prima (anche la penultima, visto che i posti che fanno pizza senza glutine sono solo due).

A Monaco è andato tutto bene insomma. A parte il fatto che, ora come ora, assomiglio troppo a zio Angelo. È da mesi che voglio andare dalla parrucchiera: sono in condizioni pietose.
A Monaco speravo finalmente di andare dalla mia famosa parrucchiera turca, quella che mi fa il monitoraggio della celiachia. Invece era in Svizzera!
Non solo, mi ha detto che ha intenzione di trasferirsi in Svizzera definitivamente.
E io come faccio?
Come può la mia parrucchiera farmi questo? Come può trasferirsi in Svizzera senza alcun riguardo nei miei confronti?
Non c’è più rispetto a questo mondo.
Maria Paola
(ora più che mai degna nipote di zio Angelo)