Get a site

Archive: June, 2010

Progressi straordinari anzi … mondiali (aggiunta)

Una curiosità: il fratello di Jerome Boateng, Kevin-Prince, gioca nella nazionale del Ghana. Cosa hanno fatto furbescamente i tedeschi? Per la propria nazionale si sono presi il celiaco mentre il non-celiaco lo hanno lasciato al Ghana (mica scemi).

Per quelli tra di voi che sono ancora depressi per la tragica partita di giovedì scorso: vi assicuro che non è nulla in confronto a Italia-Corea di otto anni fa. L’avevo vista in ufficio, unica italiana insieme a colleghi tedeschi che (mica tanto) velatamente tifavano per la Corea. Ho impiegato tre giorni per riprendermi…
Qualcuno si ricorderà dell’arbitro Moreno. Fece un arbitraggio scandaloso, tra l’altro annullando un gol valido per l’Italia.
Il giorno dopo in Internet circolava l’immagine di una bottiglia di acqua minerale, con scritto:
“Acqua Moreno,
povera di calcio,
ricca di … stronzio”.
Vedere per credere:
-> cliccate qui <-

Ad meliora
Maria Paola

Progressi straordinari anzi … mondiali

Ovviamente sto parlando della Germania, mia ex residenza.

Dovete sapere che nella nazionale tedesca ci sono ben tre calciatori celiaci!
Sono Jansen (intollerante anche al lattosio), Boateng e Aogo.

Ecco la fonte per i Santommasi del forum (in tedesco):
-> cliccate qui <-
(È un’intervista a Marcell Jansen dal titolo: “Cartellino rosso per il panino della colazione”)

Tre celiaci, ma vi rendete conto?
Su 23 convocati nella nazionale tedesca fa una percentuale del 13%! Alla faccia della percentuale di celiaci nella popolazione europea: un misero 1%. E questi della nazionale sono gente selezionata per prestanza fisica, muscoli d’acciao e
salute di ferro! (oltre alle qualità più prettamente tecniche e intellettuali, che noi tutti celiaci sapevamo già di avere…)

Ora, dico io, la presenza di ben tre celiaci nella nazionale attualmente più forte del torneo (vittoria di 4-0 contro l’Australia) non può essere casuale.

Fate fare l’analisi anche ai nostri! Sapete che miglioramento se iniziassero subito la dieta!

Propongo alla FIGC di introdurre le quote celiache nella nazionale (obbligo di convocare almeno il 10% di calciatori celiaci).
Maria Paola

Perché?

Scrivendo il messaggio precedente mi è venuto un dubbio esistenziale.

Perché io, Mariapaolina Paperina, devo sempre abitare nei paesi di livello preistorico? Ecco che in Germania fanno progressi con la celiachia ed io, zac, subito mi devo trasferire nella Repubblica Ceca. Quale sarà la prossima destinazione, la Mongolia?

E perché invece Gastone Olivierone abita nella progreditissima Roma, zeppa di locali gf?

Non c’è giustizia a questo mondo.
Maria Paola

Il progresso celiaco

Il progresso celiaco nei vari paesi:
- Repubblica Ceca: Neolitico
- Germania: Medioevo
- Italia: Età contemporanea
- Australia: Fantascienza

Maria Paola