Adotta un vegetariano

Carissimi,
ultimamente ero al mare in Sardegna con alcuni Brad Pitt.
Un giorno stavamo andando in una spiaggia bellissima. Nonostante la bassa stagione, era affollata. E si trattava di bagnanti piuttosto in sovrappeso…
“Accipicchia”, pensavo, “certo che oggi con questa obesità dilagante…”
Arrivati in spiaggia, ci accorgiamo che quelli non erano bagnanti, bensì mucche.
Vedere per credere:

Spiaggia di Bérchida (Siniscola), 8 giugno 2011.

Si vede anche una tipa che sfida i tori vestita di rosso (in realtà erano buoi, ma vabbé…).
Ad un certo punto uno degli amici mi ha detto: “Non vorrai mica mangiartele queste mucche?”
Ebbene sì, infatti questi miei amici sono vegetariani.
Voi direte: una celiaca con dei vegetariani! Cosa mangeranno?
Niente, infatti. Brucavamo insalata da mattina a sera.
No beh, non era proprio così. Anzi, una volta ero a pranzo a casa loro. Mi hanno offerto un’ottima pasta con le zucchine. E io ho preparato per loro la mia ormai collaudata insalata di ceci, con capperi, aglio & prezzemolo, olio e succo di limone. L’hanno gradita molto.

I miei amici sono vegetariani proprio hardcore, nel senso che fanno anche yoga. Una volta avevano partecipato ad un campo yoga di alcuni giorni, durante il quale potevano mangiare solo uva passa e qualche banana. Tra le attività previste c’era anche quella di abbracciare degli alberi (quando uno non mangia da giorni, è disposto a tutto). Ad un certo punto si era sparsa la voce che qualcuno aveva in camera delle fette biscottate…
Non so come, ma a me questa cosa fa venire in mente la clinica dimagrante del primo film di Fantozzi.

I miei amici vegetariani sono persone interessantissime. Uno è un gran Brad Pitt con un sacco di relazioni (non so se mi spiego…).
Poi si è scoperto che si trattava di relazioni su Facebook.
L’altro è soprannominato “il guru” (che dire di più?).
Da quando li conosco, ho molto più rispetto per i vegetariani.
Prima, quando sull’aereo avevano solo il pasto vegetariano e non quello senza glutine, mi infuriavo.
Adesso mi infurio uguale, ma me la prendo più con la compagnia aerea che con i vegetariani stessi.

Che belle giornate ho trascorso con i miei Brad Pitt vegetariani!
In posti meravigliosi, come questo:

Cala Cartoe (Dorgali), 9 giugno 2011.

Ma ora sono di nuovo a Praga. Tristemente senza Brad Pitt.
La vostra,
Maria Paola